Che cos’è lo
“spazio bianco”?

spazio bianco grafica pubblicitaria

Lo “spazio bianco” è un ottimo strumento in mano ai grafici e ai webmaster per bilanciare gli elementi di design e per organizzare i contenuti che migliorano l’esperienza di lettura di un layout grafico o di una pagina web.

Il termine “spazio bianco” può ingannare, infatti, non si deve immaginare necessariamente al colore bianco perché può essere uno sfondo composto da un qualsiasi colore, da un pattern o da un’immagine.

Lo “spazio bianco” è l’area tra gli elementi di design che compongono un layout, è uno strumento poco conosciuto e spesso sottovalutato, lo si può paragonare alla pausa che si fa’ in un discorso e che serve o a prendere respiro o evidenziare un argomento specifico.

E’ da notare che, nonostante sia uno strumento fondamentale nella comunicazione professionale, a volte causa incomprensioni tra grafici/webmaster e i loro clienti, infatti, mentre i primi promuovono l’uso dello “spazio bianco” che garantisce eleganza, leggibilità e un’esperienza di qualità all’utente, per i secondi è uno spazio che potrebbe contenere più informazioni ed è quindi considerato uno spazio “sprecato”…. se hai bisogno di realizzare della grafica pubblicitaria professionale clicca qui per contattarmi senza impegno.

 

COSA SIGNIFICA SPAZIO BIANCO
ATTIVO E PASSIVO

“Spazio bianco” attivo: è utilizzato per migliorare la struttura della pagina, per guidare un utente alla comprensione del contenuto della pagina e per assicurare un layout graficamente migliore. Inoltre, può aiutare a costruire dei punti focali e a indirizzare l’attenzione dell’utente verso aree specifiche del layout.

“Spazio bianco” passivo: serve per migliorare l’estetica e la leggibilità di una pagina senza l’obiettivo di guidare l’utente attraverso uno specifico ordine di lettura o farlo focalizzare su un’area specifica. Lo “Spazio bianco” passivo è lo spazio predefinito che viene lasciato ai bordi di una pagina o tra i paragrafi di un testo per renderlo più leggibile.

Quali sono i vantaggi dello
“spazio bianco” nella comunicazione (stampa & web)

I principali vantaggi che derivano dal corretto utilizzo dello “spazio bianco” sono: bilancia il layout; migliora la leggibilità; enfatizza i testi o le immagini; focalizza l’attenzione su una determinata area del layout; rende il design più gradevole ed elegante; è molto apprezzato dagli utenti.


Gli utenti hanno una pessima esperienza davanti ad una pagina colma di informazioni. Senza lo “spazio bianco” non si ha la possibilità di staccare l’occhio e non si può riflettere sulla frase appena letta, si ha così la sensazione di disordine e la pagina diventa “pesante” da leggere. Molti utenti si sentono letteralmente frustrati quando vengono bombardati da una enorme mole di informazione. 


Una pagina con una buona distribuzione di “spazio bianco”, al contrario, ci permette di rendere i contenuti più leggeri, di far rilassare l’utente e di far focalizzare l’attenzione sul messaggio più importante.

La creazione di una grafica pubblicitaria (logo, brochure, catalogo…)
è un progetto importante per un’azienda perché
deve trasmettere professionalità.
Affidati a un grafico pubblicitario professionista e con esperienza.

Pin It on Pinterest